Febbraio 2010, Emilia e il mondo dei pannolini lavabili…

Questa mattina, ho ritrovato tra le carte in ufficio questo semplice  articolo che avevo pubblicato quando i miei bambini erano davvero molto piccoli!
Mi sono emozionata e anche divertita a rileggere quanto avevo scritto nel lontano 2010.

Le mie idee non sono poi cambiate così tanto…

Ho deciso così di condividerlo  con voi, almeno con  chi non l’avesse letto 7 anni fa,  quando era nata l’idea dell’opuscolo BabyMio stampato poi  in più edizioni con diverse testimonianze di genitori e articoli su vari argomenti legati all’ecologia e la maternità.

 

Mi chiamo Emilia e sono mamma di due bimbi di 3 e 6 anni.

Utilizzare i pannolini lavabili con loro mi ha portato ad una piccola rivoluzione domestica e di vita. Dall’utilizzo dei lavabili sono nate tante sane abitudini famigliari: utilizzo di detersivi poco inquinanti o alla spina, ridotto consumo di acqua per il bagno e la doccia, riflessioni generali sullo spreco quotidiano di energia (prese pc o tv sempre collegate, luci accese nei locali quando non serve ecc. ecc…).

Essere genitori è una grande responsabilità e da quando sono nati i miei figli il passaggio ad uno stile di  vita più sobrio è stato naturale e semplice.

Insegnare loro che si può e si deve essere rispettosi verso il “pianeta terra” è il minimo che possiamo fare per crescerli consapevoli e rispettosi dell’ambiente in cui vivono e vivranno.

I pannolini lavabili sono un primo e piccolo passo verso questa direzione.

Non è difficile gestire questi prodotti, anzi!

I pannolini lavabili di ultima generazione sono semplici da usare quanto gli usa e getta, almeno per me!

Tengono bene la pipì e la pupù, sono traspiranti quindi sani per la pelle delicata dei culetti e fanno risparmiare molti soldi alle famiglie.

Ce ne sono per tutte le tasche e per tutte le esigenze: sintetici per chi ha bisogno di pannolini che asciugano veloce, in tessuto naturale e organico per chi ha problemi di pelle, sfiziosi e carini per chi bada all’estetica.

Con una quindicina di pannolini lavabili si  può dire addio agli usa e getta.

L’ambiente ringrazia, così pure il budget famigliare già provato dalla crisi economica attuale. (qui aggiungerei purtroppo che le cose ad oggi, 2017,  non sono affatto migliorate!!!)

In questi ultimi anni ho promosso l’uso di questi articoli a Verona e Provincia rendendomi conto che dove si informa con sincerità portando la propria esperienza, si raccolgono frutti insperati.

Le mamme provano ad utilizzare i pannolini lavabili e quasi sempre non tornano sui propri passi.

Dove anche le Amministrazioni pubbliche si attivano per incentivare il passaggio ai pannolini lavabili con contributi o doni di starter kit per i nuovi nati o sportelli informativi, la gente chiede, si informa e decide di fare il passo verso una gestione più ecologica della routine domestica con bimbi piccoli!

Per questo sono molto felice di collaborare con tanti  Comuni della mia Provincia e di portare la mia esperienza di mamma che usa i pannolini lavabili ad altre famiglie che,  pur essendo intenzionate a cambiare, magari non hanno mai sentito parlare prima d’ora di questa possibilità e poco conoscono sull’argomento.

Sono certa che nel prossimo futuro, anche grazie ai buoni incentivi stanziati da questa Amministrazioni, saranno molte le mamme con bimbi piccoli che decideranno di provare l’esperienza di utilizzare i pannolini in stoffa riducendo così il secco non riciclabile ormai sempre più difficile da smaltire nelle nostre città.

Vi risponderò volentieri all’indirizzo emilia@babymio.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *